Archivi categoria: Bilancio

Carvico e Villa d’Adda: gestione associata. L’unione fa la forza!

Due importati delibere sono state approvate in consiglio comunale:

La delibera 55/2014 –  Convenzione di segreteria: con la quale il segretario comunale diviene il medesimo per i Comuni di Carvico, Villa d’Adda e Sotto il Monte;

La delibera 56/2014 – Convenzione per la gestione associata: con la quale si creano uffici intercomunali per la gestione delle funzioni comunali tra Carvico e Villa d’Adda.

La gestione in forma associata della funzione e dei servizi comunali  consiste nella creazione formale di un’unico ufficio intercomunale per ognuna delle funzioni fondamentali dei comuni (es. polizia municipale, ragioneria, ufficio tecnico, anagrafe, ecc…).

La gestione associata costituisce quindi una opportunità di razionalizzazione, di economicità e di sinergia che questa amministrazione ha inteso cogliere: permetterà agli uffici di strutturarsi meglio, specializzarsi e garantire un miglior servizio per i due Comuni.

I Comuni di Villa d’Adda e Carvico costituiranno quindi uffici unici intercomunali per la gestione in convenzione di tutte le funzioni comunali ad eccezione dell’assistenza sociale che rimane invece in vigore con Sotto il Monte. Aver approvato inoltre che il Segretario comunale sia il medesimo sui tre comuni agevolerà la gestione ottimale degli uffici.
Questo è il primo passo formale da cui scaturiranno, nei prossimi mesi, le reali sinergie organizzative. Per approfondire è possibile fare riferimento alle delibere citate ad inizio articolo.

Tasi ed informazioni utili

TasiChe cosa succede con la tassa sulla casa?
La TASI sta provocando disagi a molta della popolazione carvichese. Le cartelle precompilate sono arrivate con estremo ritardo e con alcuni errori o mancanze nella compilazione.

L’amministrazione si sta facendo carico di tamponare l’emergenza e come Lista civica siamo tutti impegnati nel dare supporto.

Aggiornamenti sulla situazione sono continuamente pubblicati attraverso i mezzi ufficiali del Comune: tabellone luminoso, affissioni nelle bacheche e negli uffici comunali.

Il comune di Carvico ha inoltre attivo, da alcuni anni, un servizio di newsletter. Vi invitiamo ad iscrivervi al servizio per rimanere aggioranti su tutte le novità riguardanti il Comune, compresa la TASI. E’ possibile iscriversi da questo indirizzo: http://www.comune.carvico.bg.it/registrati.aspx

Cosa ha provocato questi disagi?
Le motivazioni sono le seguenti:

  • Catasto non aggiornato;
  • Archivio degli immobili non aggiornato;
  • Detrazioni per i figli non recepite correttamente dalla società che gestisce l’emissione dei bollettini.

Il catasto non aggiornato è un dato oggettivo verso il quale tutti i comuni si scontrano. Riguardo l’aggiornamento del catasto, infatti, l’amministrazione comunale non ha possibilità di intervenire essendo di competenza statale.

L’archivio degli immobili invece avrebbe dovuto essere aggiornato come da impegno della passata amministrazione nel corso dei tre anni precedenti, a seguito del cambio di software. Questo non è mai avvenuto ed il risultato è stato avere ad oggi un archivio degli immobili poco utilizzabile e pieno di errori. La precedente amministrazione ha quindi perseguito la strada di un affidamento esterno dei lavori di gestione della TASI senza prendersi cura di mettere a disposizione della società stessa la documentazione aggiornata necessaria ad un lavoro celere e preciso. Ricordiamo che questa società è stata scelta dalla scorsa amministrazione quando, in data 03/02/2014, ha proceduto ad avviare un’indagine di mercato per verificare l’interesse alla gestione del servizio. L’amministrazione attuale si è limitata, visti i tempi ristretti, a confermare l’indirizzo con determina numero 4 del 25.06.2014.

Le detrazioni per i figli a carico hanno costituto senz’altro un ulteriore aggravio di lavoro che si è cercato di risolvere semplificando in corso d’opera l’assegnazione delle detrazioni. La gestione da parte della società di questo aspetto ha contribuito in piccola parte, al rallentamento delle procedure. Molti bollettini sono stati inviati infatti senza la detrazione per i figli a carico.

Per dare più tempo nella gestione della nuova tassa sono state prorogate sia la sua scadenza sia l’assistenza da parte della società affidataria dell’incarico, si veda sul sito Comunale per tutti i dettagli.